Ascolta la Puntata Zero di RADIO RISTORAZIONE cliccando qui sotto.

Radio Ristorazione è disponibile anche su Spotify, Apple Podcast, Google Podcast, Audible e tutte le principali piattaforme di podcast. Buon ascolto!

Trascrizione integrale della puntata:

Ciao, benvenuta e benvenuto in Radio Ristorazione.

Prima di ogni altra cosa, le presentazioni: sono Lorenzo Ferrari, la voce narrante di questo podcast. Ma non parlo di ristorazione così, tanto per fare, ma perché ci lavoro dando anima e corpo a questo settore da 10 anni. Sono infatti l’amministratore delegato di RISTORATORETOP, socio fondatore di Plateform.app e di tanti altri progetti che spero avrò il modo di condividere con te. 

Il mio lavoro è aiutare i ristoratori e gli imprenditori nel campo della ristorazione ad avere + clienti, + fedeli, + contenti, utilizzando le migliori strategie e tecniche di marketing. Dico “migliori” perché le testiamo sul campo ogni giorno, da 10 anni, grazie al nostro lavoro e a quello delle migliaia di clienti che ci seguono. 

Questa è la Puntata Zero di Radio Ristorazione, perché è una puntata introduttiva e mi servirà per raccontarti lo scopo, la storia e la filosofia di RR.

Partiamo dall’inizio: dal perché. Cos’è Radio Ristorazione e perché nasce?

Radio Ristorazione è il podcast di RISTORATORETOP dedicato alla ristorazione.

In questa frase appena ascoltata ci sono 3 elementi importanti:

  • Innanzitutto, Radio Ristorazione è… Un PODCAST. E come ogni podcast, le parole d’ordine sono comodità e fruibilità. Infatti lo potrai ascoltare dove preferisci: in macchina, mentre sei al lavoro, la sera prima di dormire, ovunque e comunque. Lo metteremo su tutte le piattaforme del mondo, quindi lo avrai a portata di mano ovunque tu sia. Poi non dire che non ti pensiamo…
  • in secondo luogo, Radio Ristorazione è il podcast di RISTORATORETOP, quindi ne incarna la filosofia. In RISTORATORETOP ci occupiamo di consulenza e formazione per la ristorazione, e così faremo in questo podocast. Qui parleremo di ristorazione, di business legato alla stessa, di marketing, di controllo di gestione, di amministrazione e finanza, di collaboratori e chi più ne ha più ne metta. 
  • Infine, Radio Ristorazione è dedicato al mondo della RISTORAZIONE. Se ci conosci e segui lo sai, se non ci conosci lo scoprirai adesso, sono praticamente 10 anni che ci impegniamo nel divulgare la differenza tra cucina e ristorazione, concetti diversissimi tra loro ma troppo spesso confusi e sovrapposti. Noi diciamo sempre che la cucina sta al cuoco come la ristorazione sta all’imprenditore. Ecco, Radio Ristorazione nasce per dare una “voce” a chi si occupa di Ristorazione e non solo di Cucina. Secondo noi nel panorama italiano mancava un podcast che parlasse di ristorazione in senso lato e si rivolgesse agli imprenditori nel campo della ristorazione o aspiranti, e non a cuochi, ad appassionati di cucina o persone alla ricerca del prossimo locale da provare. Non ho niente contro i cuochi, ci mancherebbe, semplicemente qui facciamo un altro sport.

La PRIMA stagione di Radio Ristorazione: la ricetta del Successo.

Nella prima stagione di Radio Ristorazione parleremo della RICETTA DEL SUCCESSO. Ma la ricetta… Di chi? Ovviamente la nostra. Ce ne sono tante, ma qui parliamo della nostra.

Come ogni ricetta che si rispetti, servono ingredienti e metodo. Gli ingredienti del successo nel campo della ristorazione, secondo noi, sono sette. In realtà sono parecchi di più, ma qui parliamo dei sette essenziali, quelli imprescindibili.

Prima di ogni altra cosa, lasciami definire cosa significa “successo”. Il vocabolario ci dice che è il participio passato della parola “succedere”. “Successo” è un fatto che è accaduto. 

In senso lato, indica una persona che è felice nel fare ciò che fa. Quindi non significa soldi con la pala, Lamborghini e signorine (o signorini) svestite (o  svestiti) significa fare del tuo locale ciò che preferisci e ciò che ti rende felice, dandoti la possibilità di fare due soldi per te e per i tuoi collaboratori nel processo. Perché parliamoci chiaro: senza soldi, meglio se son tanti, le aziende non stanno in piedi, e neanche i ristoranti. 

Tuttavia, abbiamo notato come questi elementi di cui ti parleremo nelle prossime puntate aiutano TANTO a raggiungere i propri obiettivi e quindi vogliamo condividerli con te. Lo diciamo perché abbiamo lavorato direttamente e indirettamente con più di 3.000 ristoratori italiani e siamo qui per parlarne.

In ogni puntata, che avrà un tema diverso, parleremo di cambiamento, inevitabile dopo quello che è successo nel 2020, parleremo di passato, parleremo di futuro, parleremo di ciò che bisogna fare nel presente per condurre un’attività di successo nel campo della ristorazione, parleremo degli errori da non fare, degli ingredienti del successo di chi ce l’ha già fatta, della nostra esperienza decennale sul campo con migliaia di clienti in Italia e di tanto altro.

Per la prima stagione abbiamo in programma 10 puntate. 

E dopo? Vedremo che succede.

Lo dico in modo molto chiaro: per noi RR è un impegno. Le puntate vanno progettate, scritte, registrate, sistemate, pubblicate e condivise. Sembra un lavoro da poco? Un microfono, due parole veloci e voilà, ma non è affatto così.

Quindi, banalmente, deve valerne la pena. Metto le mani avanti: continueremo a fare Radio Ristorazione dopo le prime 10 puntate solo se ci sarà sufficiente interesse attorno al progetto. 

Io sono una persona estremamente impegnata nella gestione delle aziende del nostro gruppo, e devo per forza di cose decidere a quali progetti dare attenzione e tempo.

Per questo il successo di Radio Ristorazione dipenderà da voi e da voi esclusivamente. Se vi piacerà, continueremo a produrlo. Se non vi piacerà, smetteremo di farlo. Puoi supportare il podcast condividendolo con chi pensi possa servire, sui social, con i tuoi colleghi, con chi lavora nel settore più bello del mondo. 

Tre informazioni importanti per trarre il massimo da Radio Ristorazione.

  1. La prima. Parleremo in modo molto informale e concreto. Ogni tanto mi sfuggirà qualche sproloquio e qualche parolaccia, perdonami, ma fai finta che ti abbia avvisato che sarà un podcast dedicato ai maggiori di 18 anni d’età e a tutti quelli che badano più alla sostanza che alla forma. Non ci piacciono le regole, quindi le infrangeremo tutte. Io non sono uno speaker, non sono un guru dell’internet e non conosco le regole per fare un podcast come si deve. Però conosco molto bene gli argomenti di cui parlo e il settore che almeno in parte rappresento, per cui spero di non annoiarti e di darti delle informazioni concrete per fare meglio il tuo lavoro e con meno sforzo.
  2. La seconda. La seconda informazione importante riguarda lo scopo di RR. Con RR ci prefiggiamo lo scopo di far girare la corretta informazione all’interno del nostro bel settore. Lo scopo è aumentare la consapevolezza di chi ne fa parte. Crediamo che il nostro settore cresca solo nella misura in cui crescono le persone che ne fanno parte. In generale, ascoltando Radio Ristorazione, imparerai tanti nuovi concetti che potranno fare la differenza per te e per la tua attività.
  3. La terza. Infine, la terza informazione importante. Radio Ristorazione vuole anche essere una “lettera aperta”. Un punto di vista inedito sul settore, che apra un dialogo con chi di dovere. Noi di RISTORATORETOP non siamo cuochi, non siamo camerieri, ma siamo imprenditori nel campo della ristorazione. La viviamo 24/7 tutti i giorni, da 10 anni. Nel nostro mondo, abbiamo dato il via ad una piccola rivoluzione che ha coinvolto migliaia di ristoranti in Italia. Crediamo di avere qualcosa da dire che non si sente nei tavoli che contano, nelle manifestazioni che contano, nelle riunioni che contano. Ma come diciamo spesso, divisi siamo solo dei bruciapadelle e dei portapiatti, uniti siamo un esercito. Siamo qui per contarci. E perché no, per unirci. Quindi, se qualche personaggio influente che vorrà prendersi a cuore la nostra battaglia ascolterà questo podcast lo riterremo un successo. Se vorrà partecipare al podcast, ben venga. Se tu vorrai partecipare al podcast perché pensi di avere qualcosa da dire, faccelo sapere. Se invece vuoi solamente fare la tua parte, condividilo in modo che arrivi a quanti più ristoratori e operatori del settore possibile.

Tutto qua, speriamo di fare un bel lavoro. 

Per concludere, mentre ti aspetto alla prossima puntata, ti ricordo tre cose:

  1. Condividilo con i tuoi colleghi, collaboratori e con chiunque possa usufruirne. Ti ringrazieranno!
  2. Se hai voglia di seguirci fuori dal podcast, hai due modi: Cerca su Facebook “RistoratoreTop – Il gruppo”. Siamo noi. Siamo più di 11mila, non vediamo l’ora di parlare con te, oppure vai sul nostro sito www.ristoratoretop.com
  3. Infine, il nostro grido di battaglia, che è anche il saluto di Radio Ristorazione, un po’ grezzo ma fa il suo effetto: #daicazzo. Sì, #daicazzo.

Ciao, alla prossima!

© Lorenzo Ferrari
CEO di RISTORATORETOP®

Iscriviti ora!

Compila il form con i dati richiesti

Iscriviti ora!

Compila il form con i dati richiesti