Ciao, qui Lorenzo.

Ho una GRANDE novità per te che segui il blog di RISTORATORETOP.

Finalmente, dopo svariati mesi di sviluppo, dopo aver superato innumerevoli e faticosissimi test, dopo essere stati certificati idonei da nientepopodimeno che da Google, possiamo finalmente dirlo: Plateform è integrato ufficialmente con il programma Reserve with Google!

Hai capito bene: da oggi, chi utilizza Plateform, può attivare il tasto “Prenota un tavolo” nella scheda Google MyBusiness della propria attività.

Un nuovo (e utilizzatissimo) canale da cui ricevere prenotazioni e che potrai gestire direttamente all’interno della tua Plateform. Ovviamente, sempre senza commissioni: tuo il ristorante, tuoi i clienti.

Ma scendiamo un poco nello specifico.

L’integrazione tra Plateform e Prenota con Google: cos’è?

L’integrazione prevede un processo di candidatura, selezione e di sviluppo vero e proprio che dura parecchie settimane.

Possono diventare partner di Prenota con Google tutti i software e le piattaforme che offrono servizi di prenotazione, nel nostro caso prenotazioni per ristoranti. Il processo di integrazione non è però immediato, tantomeno veloce: Google ci tiene alla propria reputazione e non apre le porte a tutti, giustamente.

Innanzitutto, a chi si integra sono richiesti diversi requisiti, l’accettazione di una policy e l’invio di un form di interesse, cosa che non garantisce di essere idonei all’integrazione.

Se la richiesta viene accolta positivamente, parte poi un processo di sviluppo per far comunicare Prenota con Google con la propria piattaforma. Una volta avuti tutti i semafori verdi da Google, si può partire con il beta testing e si verrà elencati tra i Partner di Prenota con Google.

Plateform ha superato tutti i test e ora è partner di Google. Non proprio poca roba! 🙂

Come funziona Prenota con Google?

Immagina di essere un tuo potenziale cliente, che vaga per il magico mondo del web alla ricerca del suo nuovo ristorante preferito.

Digita dal proprio smartphone “ristoranti aperti adesso vicino a me” su Google e inizia la ricerca. Con ogni probabilità — un po’ perché è ciò che l’utente realmente cerca, un po’ perché Google ha tutto l’interesse del mondo a mostrare agli utenti i propri contenuti — gli verranno mostrate le schede Google MyBusiness di decine e decine di ristoranti.

Tra i tanti, uno cattura la sua attenzione. Legge le recensioni, guarda le foto del locale e dei piatti. Se ne innamora a prima vista e decide che è cosa buona e giusta prenotare un tavolo.

A quel punto la sua attenzione cade su un innocuo pulsante, “Prenota un tavolo”.

Dietro a quel semplice pulsante, che compare grazie alla partnership tra Plateform e Prenota con Google, c’è un intero mondo. In pochi e semplici click il potenziale cliente si trasforma in cliente, e prenota il suo tavolo senza uscire da Google My Business o da Maps.

A lui basterà selezionare numero di persone, data ed orario. Successivamente, verranno richieste alcune informazioni di base come nome, cognome, numero di telefono e mail (che verranno compilate in automatico se è loggato con Google, com’è probabile che sia)

Per il cliente, tutte le prenotazioni effettuate tramite Google sono poi visibili in un’unica agenda digitale e possono essere inserite e notificate tramite Calendar e Gmail. Il livello di attenzione verso il cliente è massimo, Google ci tiene a fare bella figura, e il processo è lineare e fluido, senza attriti o inutile burocrazia.

Dall’altro lato, il ristoratore riceve la prenotazione ricevuta attraverso Google all’interno di Plateform, che viene notificata con una email, una notifica push sul telefono e/o un SMS. I dati del cliente verranno recensiti all’interno del CRM di Plateform e rimangono a disposizione del ristoratore per sempre, dove potranno essere annotate anche preferenze ed abitudini del cliente.

Qui un video sul funzionamento (fonte Google).

Tutti i vantaggi di Prenota con Google tramite Plateform

Non c’è trucco e non c’è inganno, né per il cliente finale che per te che fai il ristoratore: l’integrazione tra Plateform e Reserve with Google ha solo vantaggi per tutti.

Vantaggi per il cliente:

  1. Trovare facilmente il loro ristorante preferito o quello nelle vicinanze tramite Google Search, Google Maps oppure tramite l’assistente vocale del loro smartphone e prenotare direttamente dalla scheda Google MyBusiness del locale. Facile e veloce. Immaginatelo in macchina, con bambini urlanti nel sedile di dietro, la moglie sull’orlo di una crisi di nervi: questa partnership salva matrimoni, garantito al limone.
  2. Ricevere un feedback immediato riguardo la ricezione della prenotazione, la sua conferma o il suo rifiuto, grazie alle comunicazioni che Plateform invia in automatico
  3. Inserire la prenotazione su Google Calendar per organizzare i propri impegni settimanali e tenerne nota.

Vantaggi per il Ristoratore:

  1. Rispondere all’esigenza sempre più sentita di rendere la prenotazione un’esperienza digitale piacevole, immediata e di facile utilizzo
  2. Avere a disposizione un ulteriore canale da cui ricevere prenotazioni, senza commissioni e senza intermediari
  3. Ricevere prenotazioni da ricerche geolocalizzate, eliminando passaggi di prenotazione aggiuntivi, utile ad esempio per i ristoranti in località turistiche o con molto passaggio.
  4. Migliorare la gestione delle prenotazioni, grazie alla possibilità di centralizzare tutte le richieste (da Prenota con Google, sito internet, telefoniche, walk-in, …) all’interno di Plateform.
    Ciò si traduce in tempo guadagnato e meno possibilità di andare in overbooking, causato della dispersione delle prenotazioni su molteplici canali da monitorare e aggiornare (Plateform fa ciò che un channel manager fa per l’alberghiero)
  5. Facilitare la gestione dei flussi dei clienti e abbattere la percentuale di no show, grazie alle comunicazioni automatiche di conferma prenotazione inviate al cliente.

Ma serve davvero? Acquisirò più clienti?

Beh, non voglio cercare di persuaderti, voglio convincerti che sia proprio così con qualche dato:

  • Le ricerche “vicino a me” che utilizzano la geolocalizzazione hanno subito un’impennata nel corso degli ultimi due anni e tra i primi 6 termini ricercati “vicino a me”, ben 4 riguardano il mondo dell’Horeca . Da giugno 2020 a giugno 2021  abbiamo visto un aumento di +130% per la ricerca “ristorante pizzeria vicino a me” e del +60% per la ricerca “ristorante aperto vicino a me” (fonte: Google Trends).
  • Più del 90% di chi usa internet utilizza un dispositivo mobile e, ad oggi, il traffico da mobile supera il 55% del traffico totale sul web (fonte: Statista).
  • Più del 30% di tutte le ricerche mobile a livello globale hanno un intento local
  • Il 76% delle persone che cercano qualcosa nelle vicinanze sui propri smartphone visita l’attività commerciale entro un giorno (fonte: Think with Google)
  • il 28% delle ricerche “nelle vicinanze” si traduce in un acquisto (fonte: Think with Google)

E qualche screenshot preso direttamente dal nostro Gruppo Facebook:

Vuoi avere anche tu Plateform e Reserve with Google?

Se hai già Plateform, chiedi in chat di assistenza, siamo a disposizione 24/7 e l’attivazione è per te GRATUITA e immediata. Dovrai solo seguire una breve e semplicissima procedura.

Se non hai ancora Plateform, cosa aspetti? Clicca qua e prenota la tua demo gratuita. Più di 1.000 Ristoranti in Italia la utilizzano con grande soddisfazione.

Buon lavoro e come sempre…

#daicazzo

Lorenzo Ferrari
CEO RISTORATORETOP

Iscriviti ora!

Compila il form con i dati richiesti

Iscriviti ora!

Compila il form con i dati richiesti