Togliere TANTI piatti dal menù.

Uno scenario che spaventa un ristoratore quanto l’idea di chiudersi in un luogo stretto e chiuso spaventa un claustrofobico.

Tuttavia, è un passaggio necessario per realizzare un menù ingegnerizzato.

Purtroppo devi mettertela via: alcuni piatti andranno eliminati.

Perché troppo poco popolari, perché poco profittevoli, perché ti incasinano il servizio in sala e in cucina, perché non sono coerenti con la tua Identità Differenziante, perché non ti differenziano e via discorrendo. Potrei continuare per giorni.

Le ragioni per togliere (o no) un piatto dal menù sono potenzialmente infinite.

Eppure, mi sento sempre rispondere:

«Ma Lorenzo sei matto? Togliere dei piatti? Ma ho dei clienti che vengono solo per quelli!»

Posto che non è detto che sia vero che alcuni clienti vengano solo per quei piatti, è un’obiezione legittima, credimi.

Non c’è nulla di strano ad avere paura a togliere dei piatti dal menù.

Perché è proprio vero:

SE TOGLI QUELLI SBAGLIATI, SEI FINITO.

 

E quindi DOVRESTI avere paura di togliere dei piatti dal menù.

Ma quelli sbagliati. Perché se togli quelli sbagliati, rischi l’insurrezione popolare da parte dei tuoi clienti

C’è il caso che ti accerchino il ristorante armati di fiaccole, forconi e pesanti archibugi.

Invece, se togli i piatti giusti, non succederà…

Niente.

Esatto: niente.

I tuoi clienti non se ne accorgeranno nemmeno.

E non ne parlo per sentito dire, ne parlo perché è proprio quello che accade tutte le volte che DIMEZZO menù, su e giù per l’Italia.

Tanta paura, tanta ansia di prestazione, tanti interrogativi… E poi i clienti nemmeno se ne accorgono.

Visto e rivisto 🙂

Anzi, lasciami dire tutta la verità.

Non è vero che non succederà niente. Accadrà qualcosa. Accadranno tre benefici in particolare.

I TRE BENEFICI IMMEDIATI CHE AVRAI FACENDOMI TOGLIERE TANTI PIATTI DAL TUO MENÙ

 

Infatti…

  1. Accadrà che magicamente il servizio in cucina diventerà più fluido e meno caotico. Come stupirsene? Meno piatti sul menù significa meno preparazioni, meno piatti da servire, meno padelle sui fuochi.
  2. E accadrà che magicamente i tuoi ragazzi in sala sapranno cosa consigliare ai tuoi clienti. Anche qua, come stupirsene? Meno piatti sul menù significa meno possibilità di scelta, quindi meno possibilità che i camerieri (così come i clienti) soffrano di paralisi da opzioni.
  3. E accadrà che il tuo cassetto si riempirà, e nessuno si spiegherà il perché. Te lo dico io perché: perché meno piatti sul menù significa conto acquisti più leggero, significa meno scarti, significa meno merce avariata e più forza contrattuale sugli acquisti che farai in grosse quantità.

Credimi, ingegnerizzare il tuo menù è come fare all’ammore: non ha controindicazioni.

Se sei pronto a fare quest’avventura, se vuoi usufruire dei nostri servizi, per avere anche nel tuo ristorante un menù ingegnerizzato in grado di aumentare i tuoi guadagni fino al 25% in più, puoi cliccare qui e leggere la pagina.

Buon lavoro.

Stay Eliminato

L